John McEnroe paragona Darth Vader a Djokovic: “Fischiato dal pubblico perché ha rovinato la festa a Nadal e Federer”

0
7

Novak Djokovic ha sempre avuto un rapporto conflittuale con il pubblico. Al termine del match di ottavi di finale di Wimbledon vinto contro Rune, il campione serbo si è scagliato contro una parte del pubblico del Centre Court, colpevole secondo lui di avergli mancato di rispetto.

Insomma niente di nuovo. Sul tema si è pronunciato attraverso i canali della BBC anche John McEnroe, che a Wimbledon ha trionfato in ben tre occasioni e ora si ritrova al commento per l’emittente televisiva. L’ex numero uno statunitense ha preso le difese di Djokovic, ricordando analoghi trascorsi tra il campione serbo e il pubblico pagante . “Ci sono state almeno 100 partite nel corso degli ultimi 10-15 anni in cui Djokovic è stato mancato di rispetto a causa della sua bravura. Cos’ha fatto di così sbagliato?

McEnroe ha poi spiegato le ragioni per cui secondo lui il pubblico è spesso ostile al primatista slam. Molta dell’antipatia che il serbo riceve scaturisce dall’aver interrotto la rivalità che ha infiammato il tennis per un decennio intero: quella tra Roger Federer e Rafael Nadal, superando entrambi in termini di risultati.

Giocando con la sua affermazione il sette volte campione slam ha utilizzato una metafora che rimanda ai film di Star Wars. Djokovic è come Darth Vader rispetto a due dei giocatori più eleganti che abbiamo visto giocare a tennis: Nadal e Federer. Chi può paragonarsi a loro in termini di ciò che hanno portato? Nessuno, e poi arriva questo Djokovic a rovinare la festa. Lui è di gran lunga il ragazzo che ha affrontato la sfida peggiore, ed è per questo che direi che è il più grande che abbia mai giocato”.