Wimbledon, dicono i bookies: Sinner-Alcaraz, é lotta a due per il titolo. Incognita Djokovic, sogno Musetti

0
3

Wimbledon, la resa dei conti si avvicina. Dopo una prima settimana all’insegna dello spettacolo e delle rimonte, con tanto equilibrio, tanti quinti set e tanti italiani, é ora di volgere lo sguardo avanti. In quella che un tempo era la Middle Sunday, in cui per tradizione non si giocava, da 2 anni a questa parte vengono disputati gli ottavi di una metà del tabellone. A noi interessa maggiormente, specie vedendo le prestazioni mai del tutto convincenti di Novak Djokovic, la parte alta.

Cioè la parte di Jannik Sinner, che oggi tenterà l’assalto ai quarti di finale per il terzo anno consecutivo e terzo Slam su tre nel 2024. Numeri da capogiro con cui dovrà fare i conti Ben Shelton, che sembra aver finalmente trovato una certa quadra e potrebbe rivelarsi un osso duro se tutte le cose dovessero andargli bene, specie al servizio. La vittoria del n.1 al mondo appare troppo scontata, anche in termini di quote, dunque dovendo scegliere una selezione spicca “over 33,5 game“: cioè almeno 34 game in totale, a 1,84 su Goldbet, 1,84 su Better e 1,90 su Bet365. Quote solo di poco inferiori a quelle che premiano la vittoria finale dell’azzurro.

Sinner, visti i risultati di Nole e consapevole che i veri scogli arriveranno prima della finale, é ormai sceso a 2,50 su Goldbet e 2,50 su Bet365. Rimane però valida l’offerta di Better, dove i nuovi iscritti potranno giocare a 10,00 il secondo Slam dell’altoatesino. Prima di scontrarsi eventualmente con Alcaraz Sinner dovrà fare i conti con uno tra Grigor Dimitrov e Daniil Medvedev nell’eventuale quarto. Grisha sta mostrando un buonissimo tennis, mentre il russo sull’erba non convince mai del tutto. Dunque se c’é una quota da non lasciarsi sfuggire é la vittoria del bulgaro, che troverebbe il secondo quarto a Wimbledon 11 anni dopo. Soprattutto perché i bookmakers lo danno sfavorito: 2,191,68 su Goldbet, 2,191,68 su Better e 2,201,66 su Bet365.

Chi invece é ancora una volta favorito é Carlos Alcaraz. Lo spagnolo, secondo indiziato alla vittoria finale, non ha meritato più di un 1,10 per la sua sfida odierna contro Ugo Humbert, il mancino che ha trovato un secondo ottavo Slam a cinque anni da Wimbledon 2019. Difficile pensare che il francese, mediamente quotato a 7,00 possa vincere più di un set: avvenimento quotato a 1,98 su Goldbet, 1,98 su Better e 1,80 su Bet365. Ma, anche nel caso del n.3 al mondo, queste quote sono quasi alla pari con la vittoria finale, che é a 2,70 su Better e 2,87 su Bet. Mentre Goldbet per i nuovi iscritti propone ancora la maggiorata a 10 volte la posta.

Ormai, visti anche i risultati degli altri, sembra sempre più una questione a due, da risolversi tra i due dominatori del futuro, Jannik e Carlitos. Basti pensare che dopo Djokovic (4,50 Goldbet, 4,50 Better e 4,50 Bet365) il più vicino é la tds n.4 Alexander Zverev, a 8,00 per Goldbet e Better, 8,50 per Bet. L’altro italiano rimasto, Lorenzo Musetti, sogna da vicino il primo quarto di finale Slam, domani con Mpetshi Perricard; intanto la sua vittoria finale é a 50,00 su Goldbet, 50,00 su Better e 81,00 su Bet. Per un Wimbledon più azzurro che mai, e stranamente non solo (per quanto rimanga il principale protagonista) grazie a Jannik Sinner.