Wimbledon: polemiche per errori e inesattezze nelle informazioni compilate dall’intelligenza artificiale

0
5

LONDRA – Alex de Minaur, secondo la scheda su di lui del sito del torneo, sarebbe britannico e non australiano, mentre Emma Raducanu viene presentata come la numero uno inglese, mentre è la terza inglese in classifica WTA, dopo Katie Boulter e Harriet Dart.

Come sottolinea il “Daily Mail”, sono state rilevate anche altre inesattezze, come definire Zhang Shuai (35 anni) e Daria Kasatkina (27 anni) delle “promesse” (“up and comers“). La giusta polemica riguarda l’opportunità di delegare il lavoro di scrittura e compilazione a uno strumento evidentemente non ancora pronto, togliendo lavoro alle persone che se ne occupavano, e questo, come rimarca il tabloid, da parte del torneo più ricco del mondo.